Get Adobe Flash player

postheadericon la Repubblica dell'Ossola

Tra gli episodi più significativi della storia di Domodossola, quello più noto è sicuramente l'esperimento di autogoverno conosciuto come "La Repubblica dell'Ossola".
Nata nel settembre 1944, in piena occupazione tedesca, la Repubblica dell'Ossola, o territorio liberato, comprese tutta l'Ossola sino a Mergozzo e Ornavasso.
La liberazione della vasta zona fu il risultato dei continui attacchi delle formazioni partigiane intensificatisi nella tarda estate di quell'anno, tanto da costringere i comandanti del presidio nazifascista ad arrendersi ai partigiani evacuando la zona. Il 9 settembre venne costituita una Giunta Provvisoria di Governo presieduta dal prof. Ettore Tibaldi, rientrato dalla Svizzera dove si era rifugiato l'anno precedente. Coadiuvavano il Tibaldi alcuni "commissari di governo" ovvero ministri, in rappresentanza dei vari partiti politici che partecipavano alla lotta di liberazione. Essi si occupavano di affari di governo, finanze, giustizia, trasporti, assistenza. Nel suo breve periodo di esistenza, circa 40 giorni, la Giunta provvisoria di governo assicurò lo svolgersi della vita civile amministrativa nel territorio liberato. Malgrado le inevitabili deficienze fu offerta buona prova nella gestione della cosa pubblica.
Provenienti dalla vicina Svizzera, num¬rosi giornalisti stranieri visitarono l'Ossola proiettando favorevolmente nel mondo libero l'immagine di quella piccola "repubblica" esempio di democrazia e di autogoverno in un'Europa ancora largamente occupata dai nazisti. A metà ottobre, un forte corpo di spedizione al comando di tedeschi rioccupò la zona. Dopo duri combattimenti le avanguardie nemiche entrarono in Domodossola nel tardo pomeriggio del giorno 23. La Giunta di governo seguì i partigiani in ritirata in valle Formazza dove, vista ormai inutile ogni resistenza, espatriò in Svizzera.
Con la Giunta trovarono scampo oltre frontiera numerosi partigiani e alcune migliaia di semplici cittadini che dimostrarono cosi il loro clamoroso rifiuto al ritorno delle autorità fasciste, sottraendosi nel contempo alle rappresaglie che si temevano da parte degli occupanti.

THE REPUBLIC OF OSSOLA
Among the most significant episodes in the history of Domodossola, the most famous is certainly the experiment of self known as "The Republic of Ossola".
Born in September 1944, German occupation in full, the Republic of Ossola, or liberated territory, including all the Ossola until Mergozzo and Ornavasso.
The liberation of the vast area was the result of the continuous attacks of partisan formations increased in late summer of that year, both by forcing the garrison commanders to surrender to Nazi partisans evacuating the area. On 9th September Board was constituted a Provisional Government headed by Prof. Ettore Tibaldi, returned from Switzerland where he was a refugee in the previous year. Attended the Tibaldi some "commissioners government" or ministers, representing the various political parties that participated in the fight for liberation. They took care of the affairs of government, finance, justice, transport, assistance. In its short period of existence, about 40 days, the Board provisional government assured the unfolding of life civil administration in the territory liberated. Despite the inevitable weaknesses bid was proved in the management of public affairs.
Coming from nearby Switzerland, numerous foreign journalists visited the Ossola projecting favourably free world in the image of the small "republic" example of democracy and self in a still largely occupied by the Nazis. In mid-October, a strong body of the dispatch command of Germans reoccupied the area. After fighting hard the forefront enemy entered Domodossola in the late afternoon of 23 days. The Junta government followed the retreating partisans in the valley where Formazza, view every now useless resistance, left in Switzerland.
The Board found escape across borders and some partisans many thousands of ordinary citizens who showed so their resounding rejection to the return of fascist authorities, subtracting it at the same time that it feared reprisals by the occupiers.
GUARDA IL METEO
Domodossola
Lun

19°C
Mar

22°C
Mer

20°C
VIAGGIA in BUS in VALDOSSOLA
Banner
Gli Amici di Simplon Dorf
Banner